Celiachia

Circa una persona su 100 in Svizzera ha un'intolleranza al glutine. Il glutine è un termine generico che indica le proteine contenute nei seguenti tipi di cereali: frumento, avena, orzo, spelta, segale, frumento verde, piccola spelta, farro, kamut e triticale.

Quadro clinico 

La sensibilità dell'intestino tenue nei confronti del glutine viene detta celiachia o intolleranza al glutine. La celiachia è spesso una malattia silente e può comparire sia in età infantile che in età adulta. 

È sufficiente una piccola quantità di alimento contenente glutine per provocare nella persona intollerante – a seguito di una reazione autoimmune – un danno della mucosa dell'intestino tenue. Ciò provoca una riduzione dell'assorbimento di sostanze nutritive e quindi causa uno stato di sottoalimentazione, perdita di peso, stanchezza, diarrea, flatulenza, nausea, pallore, perdita di concentrazione e anche alterazioni psichiche.

Alimentazione priva di glutine 

L'unica terapia è quella di rinunciare agli alimenti che contengono glutine per tutta la vita.Seguendo un'alimentazione priva di glutine la mucosa dell'intestino tenue in poche settimane si rigenera. La dieta priva di glutine deve però essere mantenuta. 

Gli alimenti che naturalmente non contengono glutine, come ad esempio patate, riso, mais, grano saraceno, amaranto, quinoa, miglio e legumi possono essere assunti senza problemi. Sono ammessi anche gli alimenti di base quali il latte e molti latticini, la carne, il pesce, le uova e gli oli vegetali, la frutta, la verdura e lo zucchero. L'assunzione di questi alimenti consente di seguire un regime alimentare equilibrato e variato. In commercio è disponibile un ricco assortimento di prodotti speciali privi di glutine che costituiscono un'alternativa ai prodotti contenenti glutine come farina, pane, dolci, pasta e dolciumi. 

Quando si acquistano prodotti preconfezionati è sempre necessario studiare l'elenco degli ingredienti perché possono essere presenti sostanze contenenti glutine.

Il passaggio a una alimentazione senza glutine per molte persone celiache costituisce un cambiamento decisivo. Per questo è opportuno rivolgersi ad una dietista diplomata SSS/SUP.

1
2
3
4
5