Intolleranza al lattosio 

Circa il 17% della popolazione svizzera soffre di un'intolleranza allo zucchero del latte, detta anche intolleranza al lattosio. Dopo aver consumato latte e prodotti derivati del latte compaiono disturbi quali dolori addominali, flatulenza o diarrea poiché il corpo non riesce ad assimilare lo zucchero del latte (lattosio).

Quadro clinico 

Il lattosio (zucchero del latte) è uno zucchero disaccaride composto da galattosio e glucosio ed è presente normalmente nel latte dei mammiferi. Il lattosio normalmente viene scisso nell'intestino tenue dall'enzima digestivo lattasi. Gli elementi costitutivi del lattosio in questo modo possono entrare nel sangue ed essere disponibili come elementi energetici. Nelle persone che soffrono di intolleranza al lattosio l'enzima digestivo lattasi non viene più prodotto o non lo è in quantità sufficiente. Per questo il lattosio non può essere scisso e arriva all'intestino crasso senza essere stato digerito. Nell'intestino crasso viene degradato dalla flora batterica intestinale e vengono quindi prodotti gas e acidi grassi a catena corta. Ciò provoca un aumento della motilità intestinale e causa disturbi quali senso di gonfiore, dolori addominali, coliche, flatulenza, diarrea e addirittura nausea.

Alimentazione a ridotto tenore di lattosio/priva di lattosio

Il lattosio viene tollerato in misura diversa. Il limite di tolleranza può essere molto diverso da persona a persona e quindi si consiglia di effettuare opportuni test. Procedendo per tentativi molte persone hanno verificato che alcuni latticini sono ben tollerati perché questi alimenti non contengono lattosio oppure lo contengono in quantità molto ridotte.

  • Derivati del latte ben tollerati:i formaggi a pasta dura ed extra dura come lo sbrinz o l'emmenthal non contengono lattosio a seguito della degradazione del lattosio intervenuta durante la trasformazione in formaggio. Il formaggio a pasta semidura, il formaggio molle ed il burro ne contengono solo tracce.

Gli altri latticini come il formaggio fresco, lo yogurt, il quark hanno un alto contenuto di lattosio e devono essere testati individualmente. In base all'esperienza, i latticini fermentati come lo yogurt o il latte acido sono tollerati molto meglio dei prodotti non fermentati. I batteri che producono acido lattico favoriscono la digestione del lattosio.

Il lattosio può però nascondersi anche in altri prodotti. Per questo è necessario leggere con attenzione l'elenco degli ingredienti. Gli ingredienti contenenti lattosio sono ad esempio il latte in polvere, il latte magro in polvere, il siero di latte ed il siero di latte in polvere.

Il latte ed i prodotti derivati dal latte sono importanti fonti di calcio e contribuiscono quindi alla buona salute delle ossa. In caso di intolleranza al lattosio è dunque necessario provvedere a somministrare una sufficiente quantità di calcio. Oltre al normale latte ed ai prodotti derivati dal latte sono disponibili oggi moltissimi prodotti sostitutivi, privi di lattosio. I latticini privi di lattosio, per quanto riguarda il contenuto di calcio, sono analoghi ai latticini normali. Se si scelgono prodotti sostitutivi del latte, di origine vegetale, come la soia o il latte di riso, è opportuno preferire prodotti addizionati di calcio poiché normalmente questi prodotti non ne contengono.

1
2
3
4
5