Domande frequenti

1. Oswald tiene in assortimento prodotti senza glutine? Se sì, come li riconosco?
2. Perché scrivetete “senza ingredienti contenenti glutine in base alla ricetta“ invece che semplicemente “senza glutine”?
3. Soffro di varie allergie / incompatibilità. Come faccio a sapere se i vostri prodotti sono adatti a me o non lo sono?
4. Devo consumare poco sale. Avete dei prodotti indicati?
5. Sono diabetico? Quali prodotti sono indicati per me?
6. Il glutammato di sodio (esaltatore di sapidità E621) non è nocivo per la mia salute?
7. Il consumo di olio di palma nuoce alla mia salute, vero?
8. Sull’etichetta di Rustica c’è scritto aroma (frumento). Ciononostante Rustica è presente nell’elenco dei prodotti senza glutine. Per me, che sono celiaco, questo prodotto va bene? Se sì, perchè?
9. Cos’è precisamente la Stevia?
10. La Stevia è nociva alla salute?
11. Cosa sono i glicosidi steviolici?
12. Soffro di intolleranza all’istamina. Quali sono i prodotti Oswald adatti per me?
13. Qual è la differenza tra glutine e glutammato?
14. Devo gettare subito via i condimenti quando sono scaduti?

 

 

1. Oswald tiene in assortimento prodotti senza glutine? Se sì, come li riconosco?
Abbiamo diversi prodotti adatti alle persone che soffrono di intolleranza al glutine. Nel nostro catalogo dell’assortimento essi sono contrassegnati con un puntino marrone. La cosa più semplice è consultare un elenco di tutti i prodotti Oswald che non hanno ingredienti contenenti glutine in base alla ricetta. Potete rivolgervi ad una delle nostre dietiste diplomate attraverso la nostra linea informativa gratuita (0800 800 818).

 

2. Perché scrivetete “senza ingredienti contenenti glutine in base alla ricetta“ invece che semplicemente “senza glutine”?
Agli inizi del 2012, in seguito all’irrigidimento delle normative sulle dichiarazioni, Oswald ha dovuto sostituire la dicitura “prodotti senza glutine” con “prodotti senza ingredienti contenenti glutine in base alla ricetta”. La dichiarazione “senza glutine” sottostà infatti da allora a una normativa dieci volte più rigida e richiederebbe, tra l’altro, che i prodotti dichiarati “senza glutine” vengano prodotti soltanto con materie prime analizzate e in locali separati e che, successivamente, ogni prodotto venga controllato da un laboratorio esterno. In seguito agli elevati oneri e ai costi che ciò comporterebbe, Oswald non può garantire il rispetto delle normative ed ha pertanto optato per l’indicazione “prodotti senza ingredienti contenenti glutine in base alla ricetta”. I valori massimi rispettati precedentemente per i prodotti senza glutine continuano tuttavia ad essere confermati, il che è dimostrato dalle prove a campione effettuate. Per questo motivo, tutti questi prodotti continuano ad essere adatti ai celiaci.

 

3. Soffro di varie allergie / incompatibilità. Come faccio a sapere se i vostri prodotti sono adatti a me o non lo sono?
La cosa migliore è contattare una delle nostre dietiste diplomate. Lo potete fare tramite E-mail (oswald@oswald-info.ch) oppure telefonicamente attraverso la nostra linea informativa gratuita (0800 800 818). Le nostre dietiste diplomate vi potranno fornire gli elenchi dei prodotti adatti ed anche informazioni tecniche su tutte le questioni dell’alimentazione.

 

4. Devo consumare poco sale. Avete dei prodotti indicati?
Sì. Al di fuori dei Brodi e delle Zuppe, potete continuare a consumare tutti i prodotti Oswald. Aggiungete sale, comunque, ad un solo componente del menu. La cosa migliore è salare la salsa, visto che poi la aggiungete ai contorni e alla carne e quindi tramite essa conferite il sapore a questi alimenti. Potete dunque usare anche una Salsa Oswald.

 

5. Sono diabetico? Quali prodotti sono indicati per me?
Sono indicati in realtà tutti i prodotti Oswald, ad eccezione dei nostri Tè freddi, del Vino alle erbe e del Vino alla melissa. In questi prodotti sono contenuti infati carboidrati, in forma disciolta, che fanno aumentare velocemente la glicemia nel sangue.

 

6. Il glutammato di sodio (esaltatore di sapidità E621) non è nocivo per la mia salute?
Il glutammato (E 621) è un additivo alimentare usato in tutto il mondo, in particolare nei paesi dell’Estremo Oriente. Per la precisione, esso consiste di sodio e di acido glutammico. Quest’ultimo è un aminoacido, componente delle proteine e presente in molti alimenti naturali. Ad esempio, sono particolarmente ricchi di acido glutammico i pomodori, il formaggio parmigiano, il pesce, la carne e la soia (soprattutto la salsa di soia). Anche nel latte materno è presente dell’acido glutammico. Al di là dell’assunzione orale attraverso l’alimentazione, il glutammato viene prodotto anche dal nostro organismo. Da oltre 100 anni il glutammato è utilizzato per insaporire gli alimenti. L’autorizzazione ufficiale all’uso di un additivo alimentare deve essere supportata da studi di compatibilità. Sul glutammato sono stati condotti vasti studi e numerosi rilievi scientifici: essi documentano che il consumo di questo esaltatore di sapidità non è nocivo per la salute. Il glutammato di sodio è autorizzato come esaltatore di sapidità anche in Svizzera dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ed è utilizzato nei più diversi prodotti. Il glutammato può essere consumato senza rischi dalle persone di tutte le fasce d’età, anche dalle donne in gravidanza e in allattamento. Il glutammato utilizzato dai prodotti Oswald è prodotto tramite fermentazione delle barbabietole da zucchero.

 

7. Il consumo di olio di palma nuoce alla mia salute, vero?
Gli oli e i grassi vegetali, tra cui rientra anche l’olio/il grasso di palma, sono materie prime necessarie per la produzione industriale di derrate alimentari. Grazie alle sue eccezionali qualità tecnologiche, all’alto punto di fusione e alla ridotta deperibilità, utilizziamo l’olio/il grasso di palma per alcuni prodotti Oswald. Si tratta di un importante ingrediente grezzo per tutta l’industria alimentare e può essere sostituito da altre sostanze solo in misura limitata. Rispetto agli altri oli/grassi vegetali, l’olio/il grasso di palma contiene una dose elevata di acidi grassi saturi e una dose relativamente bassa di acidi grassi insaturi. Si trova una dose elevata di acidi grassi saturi soprattutto negli alimenti di originale animale, come la carne grassa, i salumi, il burro o la margherina, oltre che nei formaggi, nei prodotti da forno, nei dolci e nei cibi pronti. Un consumo notevole di acidi grassi saturi può avere conseguenze negative sulla salute, in quanto genera ostruzioni dei vasi circolatori. Un consumo moderato di prodotti contenenti olio/grasso di palma non è invece problematico dal punto di vista della salute. Ciò che conta è la moderazione. La quantità di olio/grasso di palma impiegata nei nostri prodotti è proporzionamente ridotta. In molti prodotti vengono già usati anche l’olio di oliva, di colza o di semi di girasole.

 

8. Sull’etichetta di Rustica c’è scritto aroma (frumento). Ciononostante Rustica è presente nell’elenco dei prodotti senza glutine. Per me, che sono celiaco, questo prodotto va bene? Se sì, perchè?
Sì, va bene. Durante il processo produttivo dell’aroma, gli ingredienti contenenti frumento vengono lavorati in modo tale da distruggere le proteine, tra l’altro il glutine, che vi sono contenute, come confermato dalle analisi. Di conseguenza, quest’aroma è adatto anche per i celiaci e gli allergici al frumento. Nel rispetto della legge, dobbiamo purtroppo dichiarare il frumento contenuto in questo ingrediente (non al pari, ad esempio, del frumento contenuto nella maltodestrina) ed esso è pertanto compreso nell’elenco degli ingredienti sull’etichetta.

 

9. Cos’è precisamente la Stevia?
La Stevia rebaudiana Bertoni è una pianta erbaceo-arbustiva, le cui foglie contengono glicosidi steviolici che hanno un effetto dolcificante. Per che cosa viene usata la pianta? Le foglie e altre parti vegetali della Stevia vengono usate per il loro potere dolcificante.

 

.10. La Stevia è nociva alla salute?
Può esistere un pericolo allergico se per dolcificare si utilizzano le foglie intere. I glicosidi steviolici isolati nella pianta della Stevia vengono ottenuti e depurati tramite un sofisticato procedimento, grazie al quale è possibile eliminare anche le sostanze potenzialmente tossiche.

 

11. Cosa sono i glicosidi steviolici?
I glicosidi steviolici si estraggono dalle foglie della pianta della Stevia e vengono usati come edulcoranti. Questi glicosidi hanno un potere dolcificante 300 volte superiore allo zucchero e, contrariamente a questa sostanza, non producono calorie. Nel contesto delle normative sulle derrate alimentari, essi sono considerati additivi visto il loro tipo di impiego, per la precisione sono classificati come edulcoranti definiti dalla siglatura E 960. Il loro uso è approvato dal 2 dicembre 2011.

 

12. Soffro di intolleranza all’istamina. Quali sono i prodotti Oswald adatti per me?
Gli alimenti ricchi di istamina sono gli alcolici, i prodotti fermentati e stagionati, i prodotti di carne salati o affumicati, gli insaccati, le interiora, il formaggio duro, molle o fuso, i crauti, gli spinaci, i pomodori, le fragole, i lamponi, gli agrumi, le banane, i kiwi, gli ananas, le pere, il cioccolato e il cacao. I prodotti Oswald sono praticamente privi dei citati ingredienti e quindi sono adatti per chi soffre di intolleranza all’istamina. Vi consigliamo piuttosto di prestare attenzione agli altri ingredienti che usate in cucina, eliminando quelli non adatti. Nell’assortimento Oswald sconsigliamo di usare soltanto la Crema al pomodoro, la Salsa Quattro Formaggi, il Vino alle erbe e il Vino alla melissa.

 

13. Qual è la differenza tra glutine e glutammato?
Il glutine è una proteina contenuta nei cereali, che nei pazienti celiaci (che soffrono di intolleranza al glutine) può danneggiare la mucosa intestinale. Queste persone devono rinunciare vita natural durante a ingerire glutine. Il glutammato (glutammato di sodio) rientra nella categoria degli additivi (E621), precisamente degli esaltatori di sapidità. Non è un allergene e non è pertanto pericoloso per i consumatori di nessun genere. Anche i celiaci possono consumare questo additivo senza problemi.

 

14. Devo gettare subito via i condimenti quando sono scaduti?
No. La data di scadenza è un’indicazione obbligatoria. Ciò che conta è distinguere tra le seguenti due diciture:

„da consumarsi entro“:  indicato in caso di alimenti facilmente deperibili, come la carne e il pesce. Sarebbe raccomandabile consumarli entro la data indicata;

„da consumarsi preferibilmente entro“:  viene indicato in caso di alimenti che hanno una durata più lunga e per i quali non si sa con precisione fino a quando siano esattamente commestibili. In tale caso i produttori stabiliscono una data di scadenza di massima, per la quale garantiscono che il prodotto sarà commestibile senza problemi fino all’ultimo giorno. Spesso si può tuttavia consumare il prodotto ancora a lungo oltre tale data. Anche i prodotti Oswald rientrano in questa categoria.

Fate valere il vostra sano buonsenso! Annusate il prodotto scaduto, provatelo e cucinatelo. Se esso presenta un odore o un sapore strano ed ha addirittura prodotto muffa, dovreste gettarlo via. Altrimenti: ancora “buon appetito”!.

1
2
3
4
5